Segantini: le nuove acquisizioni esposte alla Galleria Civica di Arco

Segantini: le nuove acquisizioni esposte alla Galleria Civica di Arco

In una sala dedicata, il trittico di nature morte e due opere in deposito

Arco | Galleria Civica G. Segantini

Dal 15.07.2017

Evento


Gli spazi della Galleria Civica G. Segantini di Arco si arricchiscono di una sala dedicata alle nuove acquisizioni da parte del Comune di Arco e a due preziosi depositi.
Sono infatti esposte in questo periodo le tre opere Natura morta con lepre e frutta (cm 26,5 x 100,5), Natura morta con pesce e verdura (cm 20 x 95,5) e Natura morta di cacciagione e frutta (cm 21 x 94,5), realizzate da Giovanni Segantini tra il 1879 e il 1880. I tre olii su lamiera di zinco, composti in origine probabilmente in un trittico con la funzione di insegna pubblicitaria, costituiscono un’interessante novità nel catalogo della produzione di Segantini e saranno oggetto di studi futuri.

Accanto alle tre nature morte, altri due dipinti a olio sono entrati nel patrimonio del MAG grazie al deposito di una collezione privata: si tratta di un piccolo paesaggio, Paesaggio brianteo (1884-1885), e di Pulcini nell’aia (1883-1885), entrambi riferibili al periodo giovanile di Giovanni Segantini.